giovedì 9 dicembre 2010

Risonanza polacco-aquilana , ancora 13 in evidenza



MagnitudeML 3.7
RegionPOLAND
Date time2010-12-06 17:26:11.0 UTC
Location51.41 N ; 15.77 E
Depth2 km
Distances35 km NW Legnica (pop 106,033 ; local time 18:26:11.5 2010-12-06)
18 km NW Chojnów (pop 14,209 ; local time 18:26:11.5 2010-12-06)


Event-ID 2215297730
Magnitudo(Ml) 2
Data-Ora 08/12/2010 alle 06:33:41 (italiane)
08/12/2010 alle 05:33:41 (UTC)
Coordinate 42.614°N, 13.001°E
Profondità 12.2 km
Distretto sismico Monti_Reatini

http://cnt.rm.ingv.it/data_id/2215297730/event.php



Continua la strana corrispondenza tra l'area di Legnica e il contesto aquilano. Come osservato altre volte , l'evento polacco rappresenta una sorta di precursore che "anticipa e segue". Di nuovo interessato con precisione singolare il 13° meridiano. Su un intervallo di 48h è facile identificare un asse NW-SE che taglia la penisola , richiamando l'attenzione sul tema classico legato al capoluogo

abruzzese. Ovvero la contrapposizione tra due visioni opposte della metafisica e della realtà. Quella cristiana essoterica, che nulla vuole che sia nascosto e quella iniziatica-esoterica legata a gruppi elitari che dalla presunta conoscenza dei misteri trarrebbero forza e potere rispetto alle credenze del volgo.




Nessun commento:

Posta un commento